lunedì 5 marzo 2012

Dirty Projectors + Björk - "Mount Wittenberg Orca"

Una supercollaborazione a cappella. Tanto di cappello...
...ehr

2010

Evviva i supergruppi! Specie se son quelli che hai sempre sognato e che mai avresti pensato: tipo Burial e i Massive Attack, tipo Burial e Four Tet, o Burial e Thom Yorke e Four Tet, o Jay-Z e Kanye West, Shakira e Beyonce, Mario e Sonic, Street Fighter e Tekken.
I Dirty Projectors con Björk invece risultano meno strani perché la buttano lì dov'è più ovvio: sulla voce. Da una parte gli africanismi (alla Paul Simon di "Graceland") della band sperimentale americana e dall'altra l'estensione da montagna russa dell'alienetto islandese, ancora memore di quel capolavoro quasi interamente basato sull'ugola che è "Medúlla".
Tema di fondo (non nuovo alla signora Guðmundsdóttir): il mare, che le voci affastellate di queste 7 luminose canzoni ricreano nel suo moto ondoso. Un freddo mare d'inverno che si staglia su un cielo così limpido e puntinato di buffi e giocosi gabbiani e che non riesce a risultare triste.


P.S.: l'acquisto in digitale permette di aiutare la National Geographic Society per la creazione di oasi marine protette  

1 commento:

  1. hai scordato la collaborazione tra burial e william bevan xD

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog